SOFFIENTINI E LATINO AD UN PASSO DAL TRIONFO

Quinzano S. Pietro di Sumirago (Va), 8 Giugno 2018 - Penultima tappa di questo sempre piu' entusiasmante Giro del Varesotto in quel di Quinzano San Pietro, ridente paesino alle porte di Sumirago dove gli amici dei Runners Quinzano propongono da 11 anni a questa parte con tanta passione la Corsa degli Asnitt, 5km su strada che dal 1 Giugno 2012 parte integrante del Giro.

Una tappa che anche quest'anno ha visto piu' di 700 presenze tra classificati competitivi (250), non competitivi con chip (50), staffette (19), bambini del minigiro (80) e non competitivi di giornata (301), numeri sempre importanti che premiano l'encomiabile lavoro e la sempre gentile ospitalit di questo gruppo di persone grandi appassionati della corsa.

La serata di gare si aperta come sempre con le gare del minigiro, con i campioncini in erba che si sono sfidati sulla distanza dei 400 metri.

Sul lato agonistico i risultati dei ragazzi iscritti al circuito li trovate QUI, dove si confermano ancora vincitori le maglie rosa di Marco Franceschini (Atl. La Fornace) e Marta Durani (Cardatletica, entrambi esordienti C), Cristian Pierobon (Atl. La Fornace) e Amelia Inglese (Cardatletica, esordienti B) e Andrea Rivolta (Pol. Bienate Magnago Es. A) mentre nella esordienti A Femminile e' Alice Casagrande (Atl.Malnate) ad imporsi sulla maglia rosa Giulia Galli (Pro Patria ARC) che mantiene il primato, complimenti a loro e a tutti questi protagonisti del Minigiro del Varesotto!

Poi alle 20,30 la volta del Giro lungo, come da tradizione pochi istanti prima del via vengono presentati al pubblico i primi 5 uomini e le prime 5 donne della classifica generale, orfana stasera di Stefania Pulici tra le donne (4^ assoluta e 1^ SF35) e Fabio Caldiroli (n. 3 nella generale) il quale costretto a dare forfait per il riacutizzarsi di un problema al tendine d'achille. Colgo l'occasione per salutare e ringraziare l'amico Fabio che anche quest'anno non ha voluto mancare al Giro ritagliandosi come sempre una parte da protagonista.

La gara di Quinzano una delle piu' dure del Giro, vuoi perch arriva alla quinta tappa dove la stanchezza inizia ad affiorare, e vuoi per i continui saliscendi che ne caratterizzano i 5km del tracciato, anche se rispetto ad altre gare risulta meno monotona da correre e adatta agli atleti che prediligono i cambi di ritmo. Nella passata edizione s'imposero Andrea Soffientini (in 16'02") e Sara Dossena (in 17.12 con nuovo record della manifestazione) mentre il record del percorso al maschile appartiene a Paolo Finesso che nell'edizione 2012 s'impose nel tempo di 15.46.

Al traguardo volante CRAZY PUB posto dopo 350 metri dal via, ancora la maglia rosa Soffientini a transitare per primo da vero Cannibale di vittorie, precedendo il giovane competitivo di giornata Tommaso Arrighi del Cus Insubria Eolo (che di personale vanta 3'59" nei 1500m) e Simone Toffano dell'Atletica Casorate n.5 nella generale, con la maglia rosa che si aggiudica un buono cena messo in palio da Crazy Pub di Casorate ed un abbuono di 10" in classifica generale, mentre gli altri due un abbuono di 5" (Arrighi che non scala perche' non iscritto al circuito) e 3" (Toffano).

Poi Soffientini prosegue nella sua inarrestabile marcia anche se, nel dopo corsa, confida di essersi sentito stanco di gambe sugli strappi del tracciato.

Ad ogni modo la maglia rosa conquista la sua quinta tappa su 5 tappe del Giro 2018 (e la 12^ vittoria nelle ultime 3 edizioni) nel tempo di 15'58" alla media di 3'11" al km. e migliorando di 4 secondi il suo PB su questo percorso, complimenti e bravissimo!

Alle sue spalle conquista la piazza d'onore il rientrante triatleta Andrea Secchiero (nella foto, S.S. Atl. Desio, 16'33") con terzo posto per Tommaso Arrighi (17'01").

Al quarto posto conclude l'Highlander del Giro, Marco Brambilla, che nel tempo di 17'07" ipoteca il secondo posto finale nella generale mentre in una ipotetica classifica a tempi compensati punti/eta' risulterebbe lui il vincitore della serata con 718 punti (varrebbe un 15'22" di un atleta SM come Soffientini) precedendo nell'ordine l'SM50 Claudio Savoldi (712 punti x un tempo compensato di 15'24", visto che stasera arrivato 11 assoluto in 17'42"), Augusto Schirosi (689 punti e stasera 5 assoluto e 2 SM45 in in 17'20"), Paolo Vettori (644 punti e 2 SM50 in 18'14") con Soffientini solamente quinto con il 15'58" di un SM che nei 5km totalizzerebbe 629 punti.

Sono dati che tengono conto della prestazione e dell'eta' di ogni atleta, magari sul tavolo delle novita' da introdurre nel Giro 2019 puo' anche essere presa in considerazione l'idea di aggiungere una classifica a punti di tale genere oltre alla reintroduzione di uno scarto di tappa ad ognuno degli iscritti, in quanto dopo stasera solamente 235 atleti (198 competitivi e 37 non competitivi) sui 353 iscritti risultano ancora in classifica e ad aver corso tutte e 5 le prove.

Compongono la top 10 di stasera anche Diego Giacomini (nella foto, Atl. Casorate, sesto assoluto e 1 SM40 in 17'24", ai piedi del podio nella generale ma che ipoteca la vittoria finale di categoria SM40), settimo Simone Arrighi (Cus Insubria Eolo, 17'27"), ottavo Simone Toffano (Casorate,17'31"), nono Daniele Ravelli (Atl. Arcisate, 17'35" e che con il risultato di stasera scavalca per soli 75 centesimi il diretto rivale di classifica e di categoria SM Federico Sinigaglia) e decimo Fernando Coltro (Valbossa, 17'40").

Da segnalare anche il 14 posto assoluto del giovane allievo Francesco Tarasco (Atl. Rovellasca, 17'52") che sta' correndo un Giro sul piede dei 3'30" al km. Davvero niente male per questo quasi 17enne, da tenere d'occhio per i Giri futuri.

I risultati completi li trovate QUI. dove a Casorate, oltre a Ravelli e Sinigaglia, nell'ultima tappa si scanneranno per il secondo posto di categoria nella SM55 Massimo Negrato con Francesco De Palo (tra loro distanziati di soli 3"95), mentre nella SM60 Giorgio Girardi consolida il suo primato di classifica su Paolo Mantegazza (ora a 32" dal battistrada) il quale vede avvicinarsi pericolosamente il rivale Umberto Marino (ora a soli 4"). A Casorate ne vedremo delle belle...

In campo femminile conquista la vittoria la maglia rosa Marta Latino (Atl. Casorate, 42^ assoluta in 19'13"), oramai ad un passo dal successo finale, complimenti e bravissima!

Alle sue spalle Rosanna Urso dell'Athlon Runners conquista la piazza d'onore in 19'26" ponendo una serie ipoteca sul secondo posto finale precedendo la diretta rivale di classifica Valentina Dameno (Atletica Ovest Ticino, 20'05") che comunque si ritagliata una bella parte di protagonista in questo Giro 2019.

Poi a seguire nell'ordine quarta Barbara Pavan (Valbossa, 20'34") quinta Lorena Strozzi (Casorate, 20'52"), sesta Sofia Barbetta (Valbossa, 21'11"), settima Irene Capovani (Nuova Atl. Varese, 21'17"), ottava Marta Dani (Valbossa, 21'29"), nona Giovanna Fusaro (ASD Team Triathlon, 21'46"45) e decima Monica Caru' (Atl. San Marco, 21'46"75).

Per curiosita' nella classifica a punti a tempi compensati la miglior prestazione spetterebbe a Francesca Barone (Atl. Lonato, 1^ SF60 in 22'21" x 936 punti e che equivarrebbe ad un 16'50" di un'atleta SF o a un 18'16" della SF35 della maglia rosa), su Lorena Strozzi (Atl. Casorate, 1^ SF50 in 20'52" x 915 punti che equivalgono a un 17'02" di una SF e 18'28" di una SF35), Rosanna Urso (898) e Marta Latino (849).

Per quanto riguarda la classifica generale, dopo la quinta tappa Andrea Soffientini e Marta Latino sono sempre piu' in rosa con il primo che ora ha un vantaggio di 4'23" su Brambilla e 635" su Schirosi, quarto Giacomini a 7'17" e quinto Toffano a 7'33", mentre Marta conduce con un vantaggio di 1'26" sulla Urso e 2'47" sulla Dameno, quarta la Pavan a 8'49" e quinta la Strozzi a 9'12". Le classifiche generali le trovate QUI, mentre quelle divise per categoria sono QUI.

Invece per la classifica del traguardo volante, consolida la maglia CRAZY PUB Andrea Soffientini (con 14 punti), secondo posto per Secchiero e Schirosi (4 punti), terzo Giacomini (3 punti), quarto Toffano (2 punti).

Al termine di questa bellissima serata sportiva un grazie di cuore giunga agli organizzatori dei Runners Quinzano che hanno dato vita ad un'altra bellissima serata all'insegna dell'amicizia, del divertimento e della corsa,

Un sentito ed importante ringraziamento vada a tutti gli Sponsor che hanno sostenuto anche questa tappa del Giro del Varesotto e che sono:

PU.MA SPORT TUTTO PER LA CORSA
EOLO operatore di telecomunicazioni specializzato in banda larga
CRISTAL COOP di Castellanza - l'eccellenza nel cleaning
Studio Fisio Kinesis di Cardano al Campo
Ortofrutta Negrelli di Cassano Magnago
Crazy Pub di Casorate Sempione
MY SPORT SILCA di Somma Lombardo, realt produttiva italiana che opera con successo nel settore industriale delle calze da oltre 60 anni.
RISTORANTE LA QUERCIA di Case Nuove di Somma Lombardo

Ed un caloroso GRAZIE di Cuore giunga a tutti i soci dell'Atletica Casorate che anche stasera si sono impegnati a dirigere ogni cosa, agli speaker sempre coinvolgenti Andrea Basoli e Daniele Bonesini fino alle foto della manifestazione curate da Stefano Simioni e che potete trovare sul sito del Giro. A breve metteremo anche il video on line della corsa. Ora non ci resta che rifiatare in questo weekend per poi darci appuntamento a Casorate per l'ultima tappa del Giro (QUI la presentazione) dove correremo e poi brinderemo a tutti i Girini Finisher di questo 20 Giro del Varesotto, non mancate ciao ciao

Antonio Puricelli